Dr Commodore
LIVE

Amazon licenzia un dipendente per aver condiviso dati a venditore di terzi

Amazon ha inviato un’e-mail ai propri clienti in cui ha comunicato di aver licenziato un dipendente. La motivazione? Aveva condiviso gli indirizzi email degli utenti con un venditore di terze parti. Tuttavia, il colosso delle vendite online ha deciso di sua iniziativa di aiutate  le forze dell’ordine per la messa in stato d’accusa dell’impiegato. Inoltre, la società ha dichiarato di aver bloccato il venditore dalla piattaforma e ha rassicurato i clienti che non sono state divulgate altre informazioni oltre agli indirizzi email.

Di seguito riportiamo la traduzione dell’email inviata agli utenti coinvolti nella violazione:

“Stiamo scrivendo per informarti che il tuo indirizzo email è stato divulgato da un dipendente Amazon a un venditore di terze parti sul nostro sito Web in violazione delle nostre norme. Di conseguenza, il dipendente è stato licenziato e stiamo collaborando con le forze dell’ordine per il processo giudiziario. Il venditore di terze parti è stato bloccato.
Ciò non è il risultato di qualcosa che hai fatto e non è necessario che tu intraprenda alcuna azione.

La comunicazione arriva dopo che la società ha annunciato a metà settembre l’avvio di un’indagine sulle voci secondo cui alcuni dei suoi dipendenti, soprattutto in Cina, abbiano venduto i dati dei clienti ai proprietari degli store e cancellato le recensioni negative in cambio di denaro.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

 

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi