fbpx
Film/Serie Tv News

Taranto in protesta contro Michael Bay per le riprese del suo ultimo film

I tarantini non hanno visto di buon occhio le riprese dell’ultimo film di Michael Bay con Ryan Reynolds

Micheal Bay è a Taranto, in Puglia, per girare il suo film per Netflix dal titolo 6 Underground, che vede nel cast Ryan Reynolds, Melanie Laurent e Dave Franco. I cittadini di Taranto, però, non hanno gradito la presenza del regista e della sua troupe nella città. A protestare sono stati alcuni commercianti della Città Vecchia a causa del blocco stradale indetto per effettuare le riprese. I commercianti in questione hanno rovesciato i cassonetti per impedire il passaggio dei mezzi di produzione, rivendicando gli incassi, a loro dire, mancati per questa situazione. Il vice-sindaco di Taranto, Valentina Tilgher ha così commentato l’incresciosa situazione:

“Secondo questi cinque o sei commercianti a causa della chiusura al traffico veicolare avrebbero perso introiti, quando non è nemmeno così, ci sono altri commercianti tarantini che dicono il contrario. Siamo immediatamente intervenuti sul posto, insieme con i carabinieri, la polizia di stato e la nostra polizia municipale. Poco dopo la situazione si è risolta, il blocco è fortunatamente durato poco meno di un’ora e gli artefici sono stati invitati a disperdersi. La Digos e la Polizia Municipale hanno già liberato la zona e compiuto accertamenti sulle licenze dei commercianti. Pugno duro con questi personaggi e con chiunque persegue la via dell’illegalità e dell’ignoranza. Ora, però, vorrei che tutta la città, che ha accolto con entusiasmo la produzione hollywoodiana e che sta vivendo una straordinaria esperienza, si indignasse con noi e manifestasse il suo dissenso”.

Taranto e il difficile rapporto con il cinema

Non è la prima volta che Taranto ostacola le produzioni cinematografiche. Diversi anni fa, la regista Lina Wertmuller, dopo “Io speriamo che me la cavo”, aveva scelto nuovamente Taranto per “Mannaggia la miseria”. La regista fu costretta a rinunciarvi, perché per girare nei vicoli di Taranto vecchia gli era stato chiesto un pizzo di 50mila euro.

Commodoriani, cosa ne pensate di questo episodio? Credete che episodi del genere possano far desistere i registi nel girare nei posti meravigliosi che ha l’Italia? Fatecelo sapere nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"