Dr Commodore
LIVE

Velocità effettiva di download: ecco come calcolarla

Moltissimi utenti non conoscono la velocità reale a cui possono effettuare i download, e pensano che la propria linea Internet abbia un guasto

A molti di voi sarà capitato di pensare come fosse possibile pagare per una 20 Mega e ritrovarsi a scaricare a 2.5 MB al secondo. Niente paura, nessuno vi sta fregando e la vostra connessione funziona benissimo, il gap è dato semplicemente dall‘unità di misura. Questa differenza viene sfruttata anche dalle compagnie telefoniche in fase di marketing per fare più presa sul cliente. Chi non ha studiato informatica o non è un appassionato del mondo tech, difficilmente può conoscere la differenza che intercorre tra un Megabyte e un Megabit. Durante gli spot televisivi, gli operatori si limitano a dichiarare “potete navigare fino a 50 Mega” senza specificare se si tratta dell’una o dell’altra unità di misura. Ma come possiamo calcolare la reale velocità di download? Beh, il calcolo è molto semplice e consiste in una singola operazione aritmetica.

Un Megabyte equivale a otto Megabit, quindi per scoprire la velocità effettiva di download dovete dividere per otto la velocità dichiarata della vostra connessione. Con una 50 Mega, per esempio, potrete scaricare a 50/8= 6.25 Megabyte per secondo. Una velocità reale molto inferiore rispetto a quella che ci si può aspettare durante la stipulazione di un contratto. Adesso che sapete come calcolarla, potrete tenerne conto e scegliere il contratto migliore in base alle vostre esigenze di velocità.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

 

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi