fbpx
News Tech

Bartlex, un nuovo modo di giocare su console

Bartlex

Bartlex? E che cos’è? 

Avete mai sentito parlare di Bartlex? Questo portale, ormai online da tempo, permette a noi videogiocatori squattrinati di scambiare e condividere i titoli che ormai prendono polvere sulla nostra mensola, per riceverne degli altri ad un prezzo parecchio conveniente. Una valida alternativa alla vendita dell’usato, affidabile, ben congegnata, che siamo sicuri farà la felicità di tanti utenti. Da qualche tempo Bartlex ha deciso di espandere la propria offerta, rinnovando sia il suo funzionamento, sia la sua veste grafica. Vi starete chiedendo “si, bello, ma come funziona?”; siamo qui apposta per rivelarvelo!

Servizio in abbonamento! 

Il funzionamento di Bartlex è molto semplice: si accede alla piattaforma e si sottoscrive uno dei tre piani di abbonamento disponibili. Una volta fatto ciò, sarà quindi possibile avere accesso all’intero parco titoli messo a disposizione dalla community.
Una volta iscritti sarà subito possibile cedere i propri videogiochi, ottenendo in cambio una moneta virtuale, chiamata Bix, utile a ricevere particolari sconti.

Infatti la nostra copia non viene ceduta ad alcun utente, quanto piuttosto a Bartlex stesso che poi la mette a disposizione della community. Il portale, per ripagare l’utente, gli donerà dei Bix con i quali sarà possibile sottoscrivere mesi di abbonamento senza alcuna spesa aggiuntiva. Dunque, più si cede, più si giocherà gratis ai titoli che gli altri utenti hanno messo a disposizione della community.

Posso condividere anche le mie copie digitali?

Per ovvie ragioni legate al possesso di licenze ed account, Bartlex accetta solo copie fisiche.

E per il pagamento?

Al momento Bartlex accetta solo carte di credito e carte prepagate. Il sito propone essenzialmente tre diversi piani di abbonamento: Demo, Comfort e Nuke. Il primo costa 6.99 €/mese o 7 Bix, e permette di giocare un solo titolo scambiato alla volta, per un massimo di venti giorni. L’abbonamento Comfort costa invece 9.99 €/mese o 10 Bix, e permette all’utenza di giocare un solo titolo alla volta, ma di tenerlo per quanto si vuole. L’ultimo, Nuke, viene venduto al prezzo di 11.99 €/mese, o di 4.99 € più 7 Bix, e permette di giocare due titoli in contemporanea, e di tenerli per tutto il tempo che si vuole. Come vedete dunque è possibile pagare ogni tipo di abbonamento con i Bix.

Cosa sono i Bix, la valuta del sito?

I Bix sono una valuta virtuale spendibile solo sulla piattaforma Bartlex, utili ad avere mesi di abbonamento gratuiti.
Al momento vi è solo questa possibilità, ma non è detto che in futuro non sarà possibile acquistare direttamente dei titoli con dei Bix.
Ovviamente non è possibile tornare indietro; i Bix infatti non possono essere convertiti in moneta sonante.

Che titoli è possibile trovare in Bartlex?

Su Bartlex sono disponibili praticamente tutti i titoli arrivati su console di nuova generazione. Si troveranno dunque videogiochi per PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch, senza dimenticare Nintendo 3DS, PS3 ed Xbox 360. Oltre alle copie messe a disposizione degli utenti, Bartlex ha un magazzino che rifornisce quotidianamente con tutti i giochi in uscita. Ad esempio, al day one di God of War, erano disponibili diverse copie del gioco, pronte ad essere spedite a chi ne avrebbe fatto richiesta.

Marvel's Spider-Man

 

Da quanto è attivo Bartlex? Ha un servizio di di assistenza?

Il sito risulta essere online da più di un anno e mezzo, durante i quali sono stati effettuati più di 4000 scambi. Durante questo lasso di tempo si sono verificati solo una decina di episodi spiacevoli, facilmente risolti tramite il servizio di assistenza Bartlex.

Qual è l’unica difficoltà di Bartlex?

L’unico “scoglio” che l’utente deve gestire è quello riguardante la spedizione dei videogiochi. Bartlex in compenso concede una pratica interfaccia guidata utile a facilitare le spedizioni. Inoltre, il servizio clienti è sempre pronto a dare una mano.

 

Come è nato Bartlex?

Bartlex è nato per colmare un bisogno che alcuni dei fondatori del portale avevano. Un gruppo di ragazzi italiani che non sapeva come riuscire a sfruttare al meglio i loro titoli oramai messi a prendere polvere sullo scaffale: ovvero giocare più giochi con un budget limitato. Alcune catene infatti svalutano pesantemente l’usato a pochissimi giorni dall’uscita, rendendo il portafogli del videogiocatore medio parecchio leggero. L’idea dunque è quella di non far perdere valore ad un gioco e di accontentare quanti più utenti possibile.

Come mai Bartlex è stato rilanciato?

I creatori han deciso di trasformare la propria offerta in una sottoscrizione mensile essenzialmente per due motivi. Si è passati dal pagare dunque un gioco in Bix alla possibilità di giocare a più titoli con una somma parecchio inferiori. Con il costo dell’abbonamento viene finanziato il parco titoli del sito, arricchito anche con novità e giochi tripla A.

God of War

Come è nata la collaborazione con Dr Commodore?

La collaborazione con Dr Commodore è nata poiché uno dei primi cento utenti di Bartlex diede visibilità al portale all’interno del gruppo collegato alla pagina, portando dunque molti commodoriani ad usufruire felicemente dei servizi disponibili sul portale.

Codice Sconto! 

I nuovi utenti che intenderanno iscriversi a Bartlex potranno inserire nell’apposito modulo il codice “drcommodore” per ricevere 5 Bix, che equivalgono ad uno sconto del 50% su un qualunque abbonamento.
Inoltre, come bonus extra, ci sarà un ulteriore offerta esclusiva per gli utenti di Dr Commodore.

Solo per i primi 200 utenti che utilizzeranno questo codice non sarà necessario condividere un primo gioco per abilitare il proprio account Bartlex, come abitualmente accade. 

Insomma, cosa ne pensate? Fatecelo sapere!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments