fbpx
Breaking News News Videogames

Madden 19, sparatoria durante un torneo: 2 morti e 10 feriti

Sparatoria durante un torneo di Madden 19 negli USA

Sono state confermate le segnalazioni di una sparatoria durante il torneo di Madden NFL 19 di Jacksonville.  Il torneo, trasmesso in diretta su Twitch – nota piattaforma di streaming di Videogiochi – vedeva la presenza di numerosi giocatori professionisti e non. La polizia locale ha segnalato su Twitter di stare lontani dall’area della sparatoria, e ha dato un primo conteggio delle vittime. Non è ancora chiaro se l’assalitore sia stato fermato o sia ancora nell’edificio, luogo dell’evento. Gli attimi di terrore sono stati immortalati da alcuni spettatori grazie alle clip di Twitch, dove è possibile sentire il momento in cui è stato aperto il fuoco e il successivo caos delle persone presenti. Numerosi gli spari e le grida, prolungate e poi strozzate da ulteriori spari.

AGGIORNAMENTI:

  • La polizia conferma che l’uomo è morto. Non sappiamo se ci sia la presenza di ulteriori assalitori. Vi invitiamo a rimanere su DrCommodore.it per ulteriori sviluppi della vicenda. Inoltre, tramite dei ricaricamenti, abbiamo la possibilità di vedere la clip. Ricordiamo che il contenuto contiene materiale violento, il quale potrebbe scuotere gli spettatori più sensibili.
  • Lo sceriffo Mike Williams ha riferito che l’attentatore, David Katz, ventiquattrenne di Baltimora campione dela scorsa edizione del torneo, è entrato armato, ha freddato due persone e alla fine si è suicidato. Il movente resta tutt’ora ignoto. Katz ha usato almeno una pistola, ferendo inoltre 9 persone. Altre 2 sono rimaste ferite durante la fuga. Inoltre, le vittime confermate sono 2.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Corrado Papucci

Fruitore del mondo videoludico sin dalla nascita, il mio viaggio inizia partendo dalla versione freeware di Wolfenstein 3D e di Lemmings, passando per le mitiche PS2 e PS3 e le loro svariate perle , e termina ritornando ai cari e vecchi dispositivi dotati di mouse e tastiera.
Un gran bel viaggio che spero possa continuare anche verso nuove direzioni e piattaforme. Possibilmente anche economicamente raggiungibili.