fbpx
News Videogames

Tutto sulle battaglie navali di Assassin’s Creed Odyssey in un nuovo trailer

Assassin's Creed Odyssey

Solcare il Mar Egeo tra giavellotti, speronamenti e abbordaggi

In vista dell’uscita di Assassin’s Creed Odyssey, il nuovo capitolo della celebre saga targata Ubisoft, è in corso di pubblicazione, con cadenza settimanale, una serie di trailer che vanno a spiegare le nuove feature del titolo. La terza parte di questo percorso è dedicata alle battaglie navali, che come è già stato specificato saranno una parte fondamentale del gameplay. Ecco qui il trailer, in 4K, pubblicato da Ubisoft:

Nel video è possibile visionare ampi spezzoni di gameplay, intervallati dagli interventi degli sviluppatori che spiegano singolarmente le novità introdotte in Assassin’s Creed Odyssey. Nell’introduzione viene innanzitutto mostrata la cura con cui sono stati realizzate le ambientazioni marine; l’obiettivo era quello di rendere realistica la transizione tra varie zone, più o meno vicine alla costa. Così vicino alle spiagge delle isole Greche il mare sarà calmo, e il frangente sarà ben visibile sul bagnasciuga; al contrario, in alto mare vi saranno onde e tempo atmosferico agitato, in particolare in occasione di tempeste.

Schermaglie marittime

Passando alle battaglie navali vere e proprie, è innanzitutto da notare come, ovviamente, il sistema di combattimento sarà molto diverso, per esempio, da quello di AC IV: Black Flag. Le nostre armi infatti non saranno certo cannoni, quanto piuttosto frecce e giavellotti, dalla portata piuttosto limitata. Il combattimento a corto raggio sarà quindi predominante. I movimenti delle imbarcazioni saranno inoltre più controllabili, e sarà possibile accelerare e rallentare a piacimento; questo grazie alla presenza, oltre alla vela, dei remi, che daranno propulsione alla nave.

Assassin's Creed Odyssey

Fondamentale sarà poi il rostro posizionato in prua alla nostra nave: servirà a speronare le altre navi, fino addirittura a tagliarle in due. Questo non sarà solo spettacolare da vedere, ma fornirà anche ulteriori ricompense. Sarà inoltre ancora possibile abbordare le altre navi, conquistarle e depredarle. Se affonderanno prima di averle saccheggiate, i loro tesori si spargeranno sul fondo del mare, e starà a noi immergerci e recuperarli.

Tra progressione e personalizzazione 

Vi saranno navi nemiche uniche e molto potenti, che potrebbero costringerci alla fuga se incontrate a livello basso, ma che forniranno grandi ricompense se sconfitte. Potremo inoltre potenziare moltissimi aspetti della nostra imbarcazione; nonché assumere dei luogotenenti, pagandoli o reclutandoli attraverso missioni, che ci forniranno delle abilità speciali e addirittura ci aiuteranno in battaglia. Presente sarà infine un’ampia personalizzazione estetica della nave.

Assassin's Creed Odyssey

Non mancheranno i tanto amati canti dei marinai, che ci accompagneranno nelle nostre traversate. All’inizio del gioco ne saranno disponibili solo alcuni; man mano che proseguiremo, ne sbloccheremo di nuovi, e alcuni di essi narreranno le gesta del protagonista nella storia.

Per la quarta parte, intitolata “L’Antica Grecia”, vi aspettiamo la prossima settimana. Vi ricordiamo inoltre che il titolo è previsto in uscita per il 5 Ottobre di quest’anno. Nel mentre, siete intrigati da queste caratteristiche di Assassin’s Creed Odyssey? Avreste preferito qualcosa di diverso? Ditecelo nei commenti!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Giacomo Franzoso

Nato nel '97, appassionato di videogiochi sin da piccino, da quando mio padre mi regalò un'avventura grafica punta e clicca su Robinson Crusoe per PC. Sono cresciuto a suon di videogiochi Disney (quelli che vendevano col Topolino) e gestionali, ma il mio primo amore videoludico rimarrà sempre la serie di Fallout. Ora studio Giurisprudenza, mentre cerco di allargare i miei orizzonti virtuali. Pretty simple, right?