Dr Commodore
LIVE

Alim, tri-Ace e Shueisha lanciano il progetto mutimediale Mist Gears

La casa di sviluppo di giochi mobili Alim, tri-Ace e Shueisha hanno annunciato un nuova collaborazione: il progetto multimediale Mist Gears. Il progetto includerà un gioco per iOS e Android, un manga e un romanzo. Il canale YouTube ufficiale del nuovo progetto ha rilasciato un video d’annuncio.

Il video rivela che il titolo del manga sarà Mist Gear Blast e che il titolo del romanzo sarà Mist Gears Ghost, mentre il titolo del gioco sarà semplicemente Mist Gears. Hajime Tanaka si occupa della scrittura dello scenario del progetto, il mangaka Youichi Amano (Stealth Symph) disegna i personaggi. Amano ha disegnato le immagini seguenti:




La storia del progetto inizia con il “Giorno del Purgatorio”, che segna l’arrivo di Mist, una calamitosa foschia che diventa il peggior disastro conosciuto della storia. La vita si sgretola con il suo arrivo, e misteriose creature emergono da essa. L’umanità sembra essere sulla via dell’estinzione. 70 giorni dopo il giorno del Purgatorio, il regno di Valks da inizio al “Mist Gear”, un progetto che ripristinerà la speranza dell’umanità.

Il gioco è etichettato come un “GDR ambientale”. I giocatori esplorano nascosto dalla Mist. Quest’ultima influenza le battaglie e può far potenziare delle abilità chiamate “Mist Cores”. Un massimo di 4 giocatori possono fare squadra con i loro Mist Gear per esplorare, investigare e combattere insieme. Il gioco verrà rilasciato in autunno. Dal 7 al 10 settembre si terrà una beta chiusa per la versione Android del gioco. Il sito ufficiale dle progetto sta accettando le iscrizioni per il test della beta.

Fonte: https://www.animenewsnetwork.com/news/2018-08-16/alim-tri-ace-shueisha-launch-mist-gears-project-with-game-manga-novel/.135524 .

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi