fbpx
Film/Serie Tv News

Avengers: Infinity War – Rivelata la scena tagliata con Howard il Papero

Howard il papero

Howard inizialmente era previsto nel film

I fratelli Russo hanno parlato più volte di quello che avrebbero voluto mettere in Infinity War ma che alla fine, per questioni di minutaggio o altro, non ha raggiunto la versione finale del film.

Tra le scene ideate, ma poi mai girate, ce n’era una con un ospite d’eccezione: Howard il Papero!

Protagonista di uno sfortunato film del 1986, “Howard e il destino del mondo“, il papero più bizzarro dell’universo Marvel è già apparso nel Marvel Cinematic Universe, nella saga dei Guardiani della Galassia.

Inizialmente introdotto nella scena post credits del primo Guardiani, e poi riapparso nel sequel del film cosmico, Howard sarebbe dovuto essere presente anche in Infinity War.

Howard il papero era in una delle stesure del copione… Aveva, in realtà, una bellissima scena…  Sarebbe stata una sequenza in cui Howard il Papero era in compagnia di Ken Jeong [attore di Community e di Una notte da leone, n.d.r.], che avrebbe girato un cameo per noi. Era una scena che ci stava veramente a cuore ma, sfortunatamente, non c’azzeccava molto con il resto

Ha rivelato il regista, per poi continuare, entrando più nei dettagli:

Nella scena avremmo visto Peter Quill rintracciare Howard in uno di questi pianeti per sfilargli un po’ di informazioni e avrebbe interrotto una partita di poker

Un vero peccato che Howard non ce l’abbia fatta, sarebbe stata sicuramente un’aggiunta carina al film. Speriamo comunque di poterlo rivedere in futuro, o nei prossimi film dei Guardiani (sempre se ce ne saranno) o in un remake del suo film solista, possibilità che si è palesata alcuni anni fa durante il Tribeca Film Festival del 2015. George Lucas (produttore esecutivo del film originale) aveva infatti rilasciato delle dichiarazioni in questo senso.

Non puoi mettere un nano in un costume da papero e sperare che la cosa funzioni. Ho la sensazione che la Marvel lo rifarà a causa della tecnologia che abbiamo oggi. L’arte che facciamo oggi è tutta basata sulla tecnologia. Al tempo dissero che non poteva essere fatto. E avevano ragione…

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Gabriele Pati

Cresciuto con libri di cibernetica, insalate di matematica e una massiccia dose di cinema e tv, nel tempo libero studia ingegneria, pratica sport e cerca nuovi modi per conquistare il mondo.

Vanta il poco invidiabile record di essere stato uno dei primi con un account Netflix attivo alla mezzanotte del 22 ottobre 2015.