fbpx
Film/Serie Tv News

Gli Oscar fanno discutere con una nuova categoria: Miglior film popolare

Cambiamenti discutibili. 

Come in molti ben sapranno, la cerimonia degli Oscar è ormai in crisi da diverso tempo. Con un calo del 20% dello share rispetto al 2017, la scorsa edizione della notte degli Oscar è stata quella con gli ascolti più bassi della storia.

Sembra che quest’anno l’Academy sia corsa ai ripari, nel tentativo di attirare più pubblico possibile. Nelle ultime ore, sono stati difatti annunciati cambiamenti radicali alla famosa cerimonia. Da una durata complessiva ridotta alle 3 ore all‘anticipazione della funzione al 9 febbraio, la news che sta facendo sicuramente discutere più di tutte è l’introduzione di una nuova categoria: miglior film popolare.

Nonostante ancora non siano state comunicate le caratteristiche per accedere al tanto discusso premio, in molti si sono già scagliati contro l’Academy. La più grande voce di dissenso viene da Variety, che arriva a definire i membri dell’AMPAS disperati. Non solo, il noto giornale accusa la giuria di voler inserire la categoria solo per premiare pellicole come Black Panther e simili. 

È particolarmente preoccupante nell’anno di “Black Panther”, che solo tre giorni fa ha superato i 700 milioni di dollari al botteghino nazionale. La Disney si sta impegnando da mesi a portare il film di Ryan Googler agli Oscar, e da tempo ha messo insieme un gruppo di consulenti per segnare la strada da percorrere. Ora arriva l’Academy, che crea un angolo nel quale i votanti potranno infilare questo e altri film con una pacca sulla testa: “Grazie per aver partecipato”.

Non stupisce che la Disney abbia deciso di spingere per la creazione di tale categoria, come scritto da Collider, lo studio produce solo film ad alto budget che mirano ai grandi incassi. È inoltre bene ricordare che la casa di topolino è proprietaria del network che trasmette gli Oscar, l’ABC.

Oscar

Altro dato preoccupante è la riduzione della cerimonia alle sole 3 ore, ovvero un tentativo di mantenere alti gli ascolti anche anche nel resto del mondo. Peccato solo che data la totalità dei premi da consegnare, questo significherebbe l’assegnazione di alcune statuette durante gli stacchi pubblicitari. 

la critica di Variety si conclude infine così:

Non è dignitoso nel relegare la gloria in diretta televisiva degli artigiani del cinema agli stacchi pubblicitari. Non è dignitoso mettere in quarantena un intero tipo di cinema nella speranza che qualcuno si metta a guardare il vostro programma televisivo perché “Mamma Mia!” ha ottenuto una nomination. Non è dignitoso trasformare un programma televisivo che dovrebbe celebrare le vette del cinema in uno sciocco spettacolo di varietà con l’obiettivo di raccattare soldi in pubblicità.

Voi cosa ne pensate dei “nuovi” Oscar? Siete d’accordo con la creazione del nuovo premio? Ditecelo nei commenti!

 Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Lorenzo Marcoaldi

Cinefilo e videogiocatore incallito, non perdo mai l'occasione di andare al cinema.
Appassionato del cinema riflessivo di Villeneuve e quello parodistico di Edgar Wright, considero la trilogia del cornetto un monito da contemplare saltuariamente.