Dr Commodore
LIVE

Cancellazione: quando è giusta e quando no

Ovvero: 5 serie TV che hanno subito la cancellazione.

Quando una serie TV viene cancellata è sempre un trauma per lo spettatore: la trama solitamente arriva ad un punto cruciale o ti sei affezionato così tanto ai personaggi che è un peccato vedere il tutto sfumare.

Ma in altri casi dici: “Beh, meno male, quella serie era orrenda.” e qui esamineremo entrambe le situazioni (forse più le seconde delle prime).

Tutto in Famiglia

cancellazione

La serie incentrata sulla famiglia Kyle con protagonista Damon Wayans trasmessa nei primi anni del 2000 che tratta di una famiglia afro-americana del ceto medio. Molti di voi se la ricordano come una serie divertente e leggera, ma… magari vi ricordate solo le puntate VECCHIE.

Perché si, nelle ultime stagioni si sentiva un netto calo della qualità: personaggi sempre più abbozzati e che vagamente ricordano quelli delle prime stagioni, trame insulse persino per una sit-com e gag ricorrenti che vi faranno rimpiangere le battute in The Big Bang Theory.

L’ultima stagione, caratterizzata da bassi indici d’ascolto, si conclude in maniera tronca: Janet scopre di essere di nuovo incinta. Ma, a quanto pare, se la serie fosse continuata, pare che il test di gravidanza si sarebbe rivelato sbagliato. Onestamente, sarebbe stata solo la ciliegina sulla torta di una serie partita con buone intenzioni che ha gettato il tutto alle ortiche.

Dirk Gently – Agenzia di investigazione olistica

cancellazione

Una vera promessa del panorama delle serie tv era Dirk Gently – Agenzia di investigazione olistica. Tratto dai libri di Douglas Adams, è l’adattamento seriale prodotto da BBC America e andato in onda internazionalmente su Netflix.
Per la sua natura completamente imprevedibile e personaggi al limite dell’onirico, Dirk Gently è entrata immediatamente nel cuore dei fan.

Breve sinossi: Todd Brotzman (Elijah Wood) conduce una vita normale, fin troppo. Quando il destino lo conduce al detective olistico Dirk Gently (Samuel Barnett), diventa il suo assistente (in modo un po’ riluttante) e la sua esistenza cambierà totalmente.
Ma cos’è un detective olistico? È un investigatore che utilizza un metodo fuori dal comune per risolvere i misteri, ovvero… seguire la volontà dell’Universo. “Tutto è collegato”, continua a dire Dirk, e il prossimo indizio semplicemente si presenterà a lui e a Todd in maniera del tutto casuale, seguendo il flusso dell’esistenza.

Perché guardare Dirk Gently? Elijah Wood ha descritto la serie come “Doctor Who on acid”, e non sbaglia affatto! Di base, è una detective story con miriadi di influenze di generi diversi, dalla fantascienza, al thriller, fino alla commedia. Una serie che si comprende appieno solo all’ultima puntata, con un notevole piacere intellettuale nel vedere tutti i tasselli che si uniscono.
Con personaggi memorabili come il Trio Chiassoso e l’assassina olistica Bart, la serie ha avuto notevole successo. Alla fine della seconda stagione, però, è stata senza troppo preavviso cancellata dai piani della BBC.

La causa è un netto calo di ascolti durante l’ultima stagione, considerata da molti “sottotono” rispetto alla prima. Nessuna speranza per Dirk Gently, ma la volontà dell’Universo è imprevedibile: che qualcuno si prenda in carico di rispondere alle domande rimaste in sospeso dopo la stagione due? Sia la serie che i fan si meriterebbero una degna conclusione!

Brickleberry

cancellazione

Immaginatevi una serie tipo I Griffin, American Dad! o South Park. Fatto? Toglietegli quella satira tagliente che li contraddistingue. Cosa otterrete?

Una paccottiglia con tantissimi riferimenti sessuali, violenza gratuita e umorismo cinepanettonesco.

Questo, in poche parole, è Brickleberry. Dovremo ridere del fatto che uno dei protagonisti viene denigrato costantemente? Magari dovremo ridere dei redneck e della loro passione per l’incesto? Forse dovremo ridere dell’orso che è una palese copia carbone di Stewie Griffin misto ad Eric Cartman ma senza, appunto, l’ironia e il carisma di questi?

Per fortuna è stata cancellata da Comedy Central dopo solo tre stagioni. Non mancherà a nessuno.

The Cleveland Show

cancellazione

Sarà stata una buona idea quella di fare uno spin-off sul personaggio più noioso de I Griffin o una cantonata?

Beh…vi diciamo che è stata una cantonata. Praticamente è come I Griffin ma con personaggi afroamericani (nel senso: perché fare uno show che è una copia carbone in tutto e per tutto di uno show già esistente ma con personaggi diversi?). E senza l’appeal di serie storica che era garantito da I Griffin.

Cos’ha di diverso da I Griffin? Beh, qui il protagonista è trattato come uno zerbino dal figlio adottivo (praticamente uno Stewie decisamente etero), dalla figlia adottiva (un’adolescente vanesia, l’ennesima prova che gli scrittori de I Griffin non sanno scrivere teenager), dall’ex-marito della nuova moglie e dalla nuova moglie stessa. Praticamente ha preso il posto di Meg Griffin nella famiglia.

Ci sono alcune gag interessanti, ma… non è divertente vedere il protagonista che viene trattato da schifo. E sopratutto Cleveland non è divertente di per se poiché, nel gruppo di amici di Peter, lui è l’unico sano e ragionevole: Quagmire è un pervertito, Joe è pazzo e Peter… non sto neanche a dirvelo perché lo sapete. Il suo umorismo deriva dal fatto che, nonostante sia l’unico sano e ragionevole, viene sempre coinvolto nelle follie dell’altro gruppo.

La serie è stata cancellata dopo quattro stagioni e i nuovi personaggi sono stati integrati nella serie principale.

Teen Titans

cancellazione

Forse la serie DC a cartoni più nota ai ragazzi cresciuti nel 2000 trasmessa in Italia su Cartoon Network e creata da Glen Murakami e Sam Register.

Nota per non seguire i classici canoni di continuità delle serie DC, questa serie del fumetto originale prende solo i personaggi delle storie di Marv Wolfman e George Perez muovendoli su schemi nuovi. Ma la cosa che più risaltava agli occhi era lo stile molto simile a quello degli anime prendendo in prestito elementi come l’espressività eccessiva.

I personaggi rimangono tutt’ora molto memorabili: Robin, il leader del gruppo; Stellarubia, l’aliena gentile, sensibile e a volte un pochino ingenua; Corvina, la solitaria dai poteri mistici derivati da un mondo parallelo di cui è la principessa; Beast Boy, la spalla comica della serie e Cyborg, il tecnico del gruppo.

Purtroppo la quinta stagione si conclude in un cliffhanger che teoricamente potrebbe ricondurre ad una sesta stagione che purtroppo non avverrà mai poiché questa serie è stata cancellata. Quest’ultimo aspetto viene pure menzionato nella serie parodistica Teen Titans GO! dove le caricature dei personaggi originali guardano la serie originale e si lamentano del cliffhanger.

Un vero peccato per una serie così promettente.

(Si ringrazia Silvia Ziche e la sua storia “Zio Paperone e Il Mistero del Papero del Mistero” (Nota anche come Papernovela) per l’immagine in evidenza.)

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Articoli correlati

Marco Tilloca

Marco Tilloca

Nato nel '96, questo baldo giovane passa il giorno e la notte alla ricerca di notizie su film, serie tv e anime. Nel tempo libero posta amenità sui suoi social.

Condividi