fbpx
Film/Serie Tv News

Tales from the Loop, nuova serie sci-fi targata Amazon

Arriverà presto Tales from the Loop, una produzione a dir poco promettente

In un panorama sempre più saturo di produzioni televisive, i grandi colossi dello streaming cercano continuamente di convincere l’utenza ad abbonarsi alle loro rispettive piattaforme. A colpi di annunci e nuove produzioni, i cataloghi si stanno arricchendo sempre di più, mettendo in crisi l’utenza su quale piattaforma scegliere.
Sembra che Amazon abbia infatti intenzione di rincarare la dose, producendo quello che forse potrebbe essere il suo progetto più ambizioso.

Dopo il sensazionale annuncio di una serie su Il signore degli anelli, Amazon è intenzionata a produrre una serie fantascientifica ad alto budget. Ispirata al fantastico lavoro dell’artista svedese Simon Stålenhag, lo show prende il nome di Tales from the Loop.

Per scrivere e produrre la serie arriva, direttamente da Legion, Nathalie Halpern; il pilot sarà diretto invece da Mark Romanek (Non lasciarmi; One Hour Photo); mentre fra i produttori esecutivi troviamo Adam Kassan, Rafi Crohn e Matt Reeves.

Salito alla ribalta negli ultimi anni, Simon Stålenhag rientra fra i narratori visivi più ricercati del momento. Le sue opere hanno saputo stregare i lettori con uno stile paesaggistico mischiato ad elementi distopici e fantascientifici. Da sfondo ai suoi capolavori ci sarà spesso proprio la Svezia, la sua terra natia.

Il co-responsabile di Amazon Studios Albert Cheng, ha dichiarato:

I dipinti di Simon Stålenhag sono famosi per la loro visione di un paesaggio non troppo lontano e futuristico. Non vediamo l’ora di portarlo in vita e condividerlo con il nostro pubblico Prime Video

Senza dubbio ci sono tutte le carte in tavola per una serie di grande successo, voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

 

 

 

Facebook Comments

Lorenzo Marcoaldi

Cinefilo e videogiocatore incallito, non perdo mai l'occasione di andare al cinema.
Appassionato del cinema riflessivo di Villeneuve e quello parodistico di Edgar Wright, considero la trilogia del cornetto un monito da contemplare saltuariamente.