Dr Commodore
LIVE

Il mondo di The Last of Us è molto più intimo di quello di Uncharted

Il mondo di gioco di The Last of Us è “intimo”

Naughty Dog negli anni ha sempre sfornato perle videoludiche che sono rimaste impresse nella memoria di noi videogiocatori. Basti pensare alle recenti saghe action The Last of Us e Uncharted. Entrambi i titoli permettono di esplorare i rispettivi mondi di gioco nel mentre che procediamo nel titolo, facendoci ammirare i vari paesaggi mozzafiato. Tuttavia, Neil Druckmann, rispondendo ad una intervista di BuzzFeed, ha voluto chiarire come il mondo di The Last of Us sia stato creato per dare un maggiore senso di intimità.

In Uncharted il mondo dà la precedenza alla spettacolarità e alla pomposità degli ambienti, mentre in TLOU abbiamo cercato di creare un mondo di gioco che avvolgesse il giocatore, riuscendo a far trasparire le emozioni o le angoscie del protagonista.

Druckmann, continuando a parlare di quest’ultimo titolo, ha confermato che Ellie non sarà sola in questo viaggio, ma sarà accompagnata da un NPC. Non è ancora chiaro se  possa essere o meno Joel. Hai visto il gameplay trailer mostrato ell’E3 2018?

 

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Articoli correlati

Corrado Papucci

Corrado Papucci

Fruitore del mondo videoludico sin dalla nascita, il mio viaggio inizia partendo dalla versione freeware di Wolfenstein 3D e di Lemmings, passando per le mitiche PS2 e PS3 e le loro svariate perle , e termina ritornando ai cari e vecchi dispositivi dotati di mouse e tastiera. Un gran bel viaggio che spero possa continuare anche verso nuove direzioni e piattaforme. Possibilmente anche economicamente raggiungibili.

Condividi