fbpx
Film/Serie Tv News

Avengers 4: Il creatore di War Machine dice la sua sul futuro di Tony Stark

Che sia giunto anche il suo momento?

Ormai sappiamo tutti come è finito Avengers: Infinity War e sappiamo anche che Tony Stark è uno dei pochi ad essere sopravvissuto allo schiocco mortale di Thanos. Ma se non dovesse arrivare alla fine del prossimo film?

Ormai l’attore Robert Downey Jr. interpreta questo ruolo da più di 10 anni, ed è tra i più longevi e centrali personaggi di tutto il Marvel Cinematic Universe e allo stesso tempo anche quello più amato dal pubblico. Ma di recente una persona che conosce molto bene il personaggio ha detto la sua su cosa potrebbe succedere al nostro amato Iron Man.

La persona in questione è il fumettista Bob Layton, che nel lontano 1978 lavorò ad un ciclo di Iron Man che di conseguenza gli permise di creare il personaggio di War Machine.

Di recente durante un’intervista gli è stato chiesto cosa secondo lui potrebbe succedere a Tony Stark nel prossimo film, e lui ha risposto dicendo:

Sto solo facendo delle ipotesi, ma penso che il lavoro di Robert Downey Jr. sia finito. Ha avuto quel ruolo per oltre 10 anni e penso che come accade per ogni altro attore, per lui sia tempo di andare avanti.

Quando poi gli è stato chiesto se lui si riferisse ad una potenziale morte del personaggio, ha dichiarato:

Beh, questo è uno dei modi per farlo, ma ovviamente sto solo ipotizzando. Di certo non vorrei un recast per il personaggio, perché insomma, chi potrebbe sostituire Robert Downey Jr.? Ma se invece Tony dovesse morire, allora potrebbero mettere qualcun altro nella sua armatura e iniziare una nuova generazione di Iron Man.

Come afferma lo stesso Layton, tutto ciò che dice sono solo ipotesi personali, nulla di ufficiale; tuttavia secondo lui sarebbe il momento di mettere la parola fine sulla figura di Iron Man, almeno a livello di cinecomics. 

Anche secondo voi ormai è arrivato questo momento? Scrivetecelo nei commenti.

Se volete rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch

Facebook Comments