fbpx
Breaking News Hardware News Tech

CPU: Meno core, frequenze più alte. Parola di Der8auer!

Roman Hartung – meglio noto come Der8auer durante il Computex 2018 ha condiviso la sua visione sul momento che sta attraversando il settore hardware, e alcune risposte sono piuttosto interessanti e controcorrente. Ad esempio ritiene che lo sviluppo del settore hardware di CPU e GPU non abbia alcun senso:

“Se guardate cosa sta succedendo nell’industria del gaming, tutto sta ponendo l’accento verso le prestazioni della GPU. I giocatori vogliono giocare in 4K, in alta risoluzione, con i dettagli migliori, quindi abbiamo bisogno di molta potenza grafica. E poi abbiamo Nvidia che fondamentalmente blocca lo SLI. Quindi siamo limitati per quanto riguarda le prestazioni della GPU e non abbiamo l’opportunità, ad esempio, di usare due, tre, quattro GPU per far fronte a questo problema”.

Sulle CPU…

“Dall’altro lato abbiamo la CPU, dove stiamo avendo una quantità ridicola di core di cui nessuno ha bisogno. Abbiamo appena visto la demo di una CPU Intel a 28 core e mi domando, perché ne abbiamo bisogno? In questa gara tra Intel e AMD il risultato è che stiamo vedendo così tante CPU con tanti core di cui nessuno ha bisogno. Certamente ci sono alcune persone che fanno rendering, usano applicazioni professionali, ma non sono molte. Direi che potrebbero essere l’1-2% a farlo. La maggioranza sono giocatori, hanno bisogno di CPU ad alta velocità, diciamo con sei o quattro core. Otto va bene, ma non avrete un beneficio da sei a otto core. Nessun gioco davvero li richiede”. Der8auer ritiene che lo sviluppo dovrebbe puntare più sulle frequenze. ” Abbiamo bisogno di velocità più alte, più efficienza. Non abbiamo bisogno di più core. So che probabilmente non vogliono sentirlo, ma se hai un 7980XE con 18 core nel tuo sistema contro un 8700K, perderai in ogni situazione se sei un giocatore”.

L’overclocker spera che le future CPU avranno un maggiore numero di pin in modo da avere più linee PCI Express. È uno standard basato su un trasferimento dei dati seriale, a differenza di quello parallelo del PCI, che semplifica il layout del PCB delle schede madri ed è costituito da una serie di canali. Ciò consente una notevole modularità. Infatti possono essere aggregati più canali per aumentare la banda passante disponibile o per supportare particolari configurazioni, come ad esempio l’utilizzo di due o più schede video; inoltre la larghezza di banda di ciascun canale è indipendente da quella degli altri.

Il punto della situazione e qualche novità

Lo stesso Der8auer ammette che per ottenere frequenze piu elevate bisogna ovviare a vari problemi tecnici quali la temperata, la velocità dei transistor e le tensioni. L’overclocker ritiene che “Sia più una questione di stare a 4,5-5GHz e poi ottimizzare l’architettura per una maggiore efficienza”. Hartung trova anche qualcosa d’interessante nello sviluppo delle CPU attuale.

“Ci sono molte cose che trovo davvero interessanti, ma sfortunatamente non le hanno ancora portante sul mercato. Quello che posso dire è che specialmente sul lato Intel, entro la fine dell’anno, vedremo alcune cose davvero entusiasmanti. Non posso dire di più”.

Nella domanda seguente Der8auer però fa capire che tra le cose che lo stuzzicano potrebbe esserci il passaggio alla saldatura tra die e heatspreader in casa Intel, al posto della meno efficiente pasta termica. Una cosa che AMD fa già con tutti i processori Ryzen.

Cosa pensate di queste dichiarazioni? Lasciateci la vostra opinione!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!