fbpx
News Videogames

Pokémon Let’s Go, tutte le novità che abbiamo notato durante il gameplay

Pokémon Let's Go

Cosa ci sarà di diverso in Pokémon Let’s Go? Ecco cosa abbiamo notato nei gameplay

Pokémon Let’s Go non è stato presente all’E3 Nintendo, ma ha avuto grande spazio con un gameplay in live streaming alla Nintendo Threehouse. Il gioco, in uscita il 16 novembre, ha risposto ad alcuni dubbi sorti durante la presentazione. Iniziamo subito con il dire che le lotte pokémon ci sono e saranno le classiche battaglie che conosciamo.

Pokémon Let's Go

La strada più veloce per aumentare il livello del proprio compagno è catturare pokémon selvatici. Inoltre, ogni pokémon nella propria squadra riceverà dell’esperienza; è quindi presente un ‘condividi esperienza’ integrato nel titolo. Facciamo notare che, come dice un cartello all’interno del gioco, l’esperienza acquisita aumenta se il pokémon scende in battaglia.

Pokémon Let's Go

Il giocatore avrà a disposizione un PC sempre con sé, e ciò si traduce con la possibilità di cambiare i membri della squadra a piacimento come e quando si vuole.

Pokémon Let's Go

Per quanto riguarda il sistema di cattura, è stato integrato il sistema delle bacche presente in Pokémon GO. È ormai ufficiale che il sistema di gioco del titolo per smartphone di Niantic sia ufficialmente presente all’interno di Pokémon Let’s Go.

Pokémon Let's Go

Ritornano, come in Pokémon GO, le dimensioni dei pokémon. Essa sarà indicata da un’aura attorno al pokémon: rossa per i pokémon di grande dimensione e blu per i più piccolini. Una cosa interessante riguarda i pokémon selvatici su schermo. Essi, infatti possono sparire. Cosa significa questo? Da quello che abbiamo potato notare dal gameplay presumiamo che i pokémon su schermo rimarranno visibili per un lasso di tempo prestabilito.

Pokémon Let's Go
I pokémon che hanno un’aura blu saranno più piccoli

Per quanto riguarda la cattura, il processo diventa sempre più difficile man mano che si avanza nel gioco. Inoltre ogni pokémon pronuncerà il classico verso dei videogiochi pokémon; non sarà quindi presente il verso in stile anime. Gli allenatori sconfitti daranno soldi e Poké Ball. Sarà possibile giocare anche con la console in modalità portatile lasciando i Joy-Con attaccati alla console. Tuttavia, si dovrà muovere l’intera console per lanciare le sfere. Il gioco non vale la candela. Per quanto riguarda le cavalcature non sembra sia necessaria alcuna MN o abilità speciale. Da quello che si è visto si potranno cavalcare i pokémon, a patto che siano abbastanza grandi. Tutto quello che c’è da fare è selezionare l’opzione per portarli fuori dalla Poké Ball.

Pokémon Let's Go

Pokémon Let's Go

Il sistema delle palestre è stato rivisitato, infatti saranno presenti spettatori sugli spalti e per sfidare i capipalestra bisognerà possedere almeno un pokémon del tipo avvantaggiato rispetto agli sfidanti. Una semplificazione eccessiva per i fan della serie, ma necessaria per preparare i nuovi videogiocatori ai futuri titoli del brand.

Pokémon Let's Go

Sarà possibile sfidare allenatori avversari in coop. Si possono usare i Joy-Con della console per condividere l’esperienza di gioco in cooperativa locale ma, così facendo, la squadra verrà divisa in due.

Pokémon Let's Go

Sempre a proposito di cooperazione, sarà possibile scambiare pokémon e sfidarsi sia su rete locale che online.

Pokémon Let's Go

Ad un certo punto nella storia del gioco, si sbloccherà un luogo chiamato GO Park, in cui i giocatori potranno fare amicizia con i Pokémon catturati in Pokémon GO. Grazie a questa funzione, infatti, i Pokémon della regione di Kanto ottenuti in Pokémon GO potranno essere trasferiti in Pokémon Let’s Go.

Pokémon Let's Go
I giocatori potranno rafforzare i propri Pokémon grazie a un nuovo sistema di allenamento basato sulle caramelle. Da un certo punto dell’avventura in poi, si potranno anche inviare i propri Pokémon al Professor Oak per ricevere delle caramelle in cambio. Sembra l’evoluzione del sistema di caramelle presente in Pokémon GO.

Pokémon Let's Go

Pokémon Let's Go

Infine concludiamo con una piccola chicca per nostalgici. Infatti, come credo abbiate già notato, gli sprite dei pokémon sono i medesimi dei titoli originali. Sono quindi presenti pixelart per i fan di vecchia data, i quali apprezzeranno sicuramente la scelta stilistica. Insomma, questo è tutto quello che sappiamo sino adesso. Se avete notato dettagli non presenti nell’articolo potete segnalarli con un commento. Di seguito, vi lasciamo il gameplay ufficiale.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

 

Facebook Comments

Simone Mascia

Incantato sin da bambino dall'Arte Videoludica, oggi studia Scienze della Comunicazione e scrive analizzando l'industria. Il suo obiettivo è migliorarsi ogni giorno per offrire un'informazione chiara e concisa, sperando che il suo forte sentimento per questa arte venga recepito da tutti.