fbpx
Breaking News News Videogames

Nuovi, interessanti dettagli su Anthem

Anthem

Rivelati moltissimi nuovi dettagli su Anthem

Anthem

In occasione della conferenza di Electronic Arts di E3 2018, sono stati mostrati ben due nuovi trailer di Anthem, il nuovo RPG di Bioware. Inoltre, gli sviluppatori sono stati invitati sul palco per discutere approfonditamente di alcuni aspetti del gioco. Il risultato è stato una quantità notevole di nuovi dettagli e informazioni, tanto che ora possiamo farci una corposa idea di cosa sarà Anthem. Andiamo insieme a vedere cos’è stato svelato.

Gli sviluppatori hanno innanzitutto dichiarato di aver voluto creare, con Anthem, qualcosa di nuovo e diverso. L’ambientazione di gioco sarà Tarsis, un pianeta dai numerosi misteri. Tarsis è un luogo molto pericoloso, dominato per la maggior parte dalla natura, dove vivono creature di ogni genere; molte di esse sono letali, e possono facilmente uccidere un uomo indifeso. Inoltre, Tarsis è il prodotto mai finito degli Dei, i quali hanno abbandonato i loro strumenti tecnologici per tutto il mondo di gioco. Questi artefatti, denominati “Anthem of Creation“, possono essere usati per fare del bene, ma anche per costruire armi di distruzione di massa. Sono così potenti da essere in grado di creare perturbamenti meteorologici e cataclismi naturali di grande portata. Vi saranno anche degli insediamenti, dove gli umani possono vivere in pace, e che fungeranno da luoghi sicuri per il giocatore. Qui si potranno raccogliere missioni e commerciare.

Il mondo di gioco sarà un’ambiente condiviso e vivente. I giocatori si troveranno contemporaneamente di fronte al medesimo clima, nonché ora del giorno. Le decisioni del giocatore saranno fondamentali per lo sviluppo del mondo, e avranno ripercussioni sulle esperienze degli altri giocatori; esse saranno infatti tutte strettamente connesse. Alcuni eventi, che sfuggono al dominio del protagonista, o che potranno essere da lui controllati, modificheranno permanentemente l’ambiente di gioco. Inoltre, il contesto narrativo avrà una struttura aperta: ciò significa che il gioco è pensato per poter essere continuamente aggiornato con nuove esperienze e storie. Esisteranno varie fazioni, tra cui spicca quella che sarà l’antagonista principale di Anthem: il Dominio. Questa antica organizzazione ha come obiettivo creare un’arma utilizzando l’Anthem of Creation, per raggiungere obiettivi a noi oscuri.

Uno sguardo al gameplay

Per quanto riguarda il gameplay, il giocatore avrà a disposizioni una grande quantità di armi diverse per affrontare i pericoli di Tarsis. Saranno inoltre sbloccabili diverse abilità speciali, adatte a risolvere situazioni scomode. Ma l'”arma” più potente in mano al giocatore sarà la Tuta Javelin, una “power armour” dalle infinite risorse. Essa garantisce grande mobilità, permettendo al giocatore di volare, saltare, nuotare e correre in ogni ambiente di Tarsis. Inoltre, la Javelin fornirà protezione dai pericoli che infestano il pianeta. La Tuta è sostanzialmente un veicolo, e gli sviluppatori hanno insistito sul fatto che il nostro personaggio sarà un pilota della suddetta. Questo probabilmente per sottolineare come il giocatore potrà, a suo piacimento e a seconda delle esigenze, scegliere quale Tuta usare. Eh sì, perché le armature saranno disponibili in 4 versioni, che qualificano 4 classi diverse. Come la Ranger, perfetta per adattarsi ad un po’ tutte le esigenze; o la Colossus, più resistente ai danni, ma più lenta.

Saranno presenti sia il singleplayer che il multiplayer, ma ogni utente potrà decidere liberamente come giocare, da solo o in cooperativa, senza vincoli. Giocare in coop con degli amici, tuttavia, darà molte più possibilità in termini di gameplay, incrementando il numero di modi con cui affrontare le missioni. Su questo gli sviluppatori si sono espressi chiaramente, affermando che lo sviluppo si è incentrato proprio sull’integrazione tra le 2 modalità. Così come sono stati chiara sulla personalizzazione del personaggio e degli equipaggiamenti, che sarà profonda ed elaborata.

Gli sviluppatori hanno infine detto che saranno presenti microtransazioni all’interno del titolo, ma che queste non saranno presenti in forma di loot box 0 simili. Una scelta sollevante, anche viste le polemiche sorte nell’ultimo periodo.

E questo è essenzialmente tutto. Per ulteriori novità non ci resta che attendere, nel mentre recupera tutte le notizie dell’E3 2018!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Giacomo Franzoso

Nato nel '97, appassionato di videogiochi sin da piccino, da quando mio padre mi regalò un'avventura grafica punta e clicca su Robinson Crusoe per PC. Sono cresciuto a suon di videogiochi Disney (quelli che vendevano col Topolino) e gestionali, ma il mio primo amore videoludico rimarrà sempre la serie di Fallout. Ora studio Giurisprudenza, mentre cerco di allargare i miei orizzonti virtuali. Pretty simple, right?