fbpx
News Tech

Iliad e la rivoluzione telefonica, vediamo i costi dell’operatore [Aggiornamento Copertura]

Iliad

L’operatore francese Iliad arriva in Italia! L’ingresso di Iliad sul mercato italiano è dovuto al progetto joint venture tra Vimpelcom e Hutchison, le società proprietarie rispettivamente di Wind e Tre, dopo la fusione tra i due operatori. L’antitrust europeo ha vincolato le due società alla cessione di alcune attività ad un nuovo soggetto, e Iliad ha colto l’occasione per entrare nel mercato italiano. Benedetto Levi, CEO di Iliad Italia, esordisce così:

“L’anno scorso con stratagemmi e pubblicità ingannevoli le principali compagnie hanno registrato in giro d’affari di 4 miliardi di euro – ha detto -. È venuto il momento di dire basta, voltare pagina e ricominciare da zero con la nostra rivoluzione”

Oltre che commerciale, potrebbe essere una rivoluzione anche riguardo la trasparenza degli operatori telefonici.

La rivoluzione francese arriva in Italia

Ci si aspetta una politica aggressiva sul mercato da Iliad Italia, quarto operatore italiano, e soprattutto offerte di ingresso molto interessanti sulla scia di quelle che hanno rivoluzionato il mercato francese. Ci saranno vari tipi di soluzioni contrattuali tra cui la base con 5GB di traffico e 500 minuti di chiamate a 2,90 Euro. L’offerta top avrà chiamate illimitate a 9,90 Euro con 30 GB di traffico. Entrambe con la formula del tutto incluso.

Per il primo milione di clienti, sarà disponibile il pacchetto top a 5,99 euro al mese. L’offerta è sottoscrivibile già da ora sul sito italianoC’è un costo una tantum di 9,99 euro per l’apertura delle pratiche, poi non ci sono altre spese occulte. L’operatore ha inoltre annunciato una partnership con Apple: venderà quindi gli ultimi modelli di iPhone. Non mancheranno gli smartphone di altri produttori.

Copertura

Iliad Italia, almeno nelle fasi iniziali, potrà contare sui ripetitori WindTre, anche se sono già avviati i lavori per dotare l’azienda di infrastrutture proprietarie. Si stimano, in totale, 6000 ripetitori che garantiranno un’ottima copertura su tutto il territorio nazionale, salvo qualche zona sporadica o poco accessibile che sarà comunque coperta dal roaming su rete WindTre.

Rivoluzione anche nella distribuzione

La distribuzione delle sim avverrà in maniera totalmente innovativa: si parla di un Totem per la vendita delle SIM con un livello di automazione altissimo. Potrà essere collocato in postazioni di grande traffico pedonale e garantirà tempi di attivazione super efficienti eliminando i noiosi passaggi per il cambio di operatore o per attivare una nuova sim. È disponibile una applicazione Android: Mobile Config che gestisce l’aggiornamento della SIM e la configurazione del telefono.

Se la concorrenza di Iliad dovesse rivelarsi dura, anche gli altri operatori saranno costretti a reagire. La prima arma di Tim, Vodafone Wind, Tre e Fastweb sarà promuovere offerte ancora più convenienti per rilevare un cliente che sia fisso o mobile, e trattenerlo nel tempo. Fastweb a proposito ha già lanciato un’offerta base mobile da 0,95 euro al mese. Non è neppure escluso che anche Vodafone lanci un suo secondo brand, come ha già fatto Telecom con Kena. Per le aziende telefoniche sta per partire una nuova corsa ai prezzi che andrà sostenuta anche da importanti costi di marketing. Per i consumatori sarà una nuova manna di offerte super convenienti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!