fbpx
Breaking News

Egitto: oscurato Youtube per motivi religiosi

Youtube non sarà più accessibile dagli egiziani. 

L’Alta Corte Amministrativa del Cairo ha oscurato per un periodo di tempo limitato Youtube, nota piattaforma video di proprietà di Google, in quanto alcuni video presenti all’interno di essa “insultano il Profeta Maometto“.

La sentenza è arrivata dopo un lungo processo che va avanti da circa 6 anni, che ha avuto origine dalle proteste del mondo islamico in seguito alla pubblicazione del trailer del film “L’innocenza dei musulmani“, diretto da Nakoula Basseley Nakoula, regista cristiano di origini egiziane. La pubblicazione del trailer della pellicola scatenò violente proteste che culminarono con la morte di circa 30 persone, e con l’assalto al consolato americano di Bengasi nel 2012, in cui persero la vita l’ambasciatore americano Christopher Stevens ed altri tre funzionari diplomatici.

Youtube

Data l’ondata irrefrenabile di proteste, un avvocato egiziano che risponde al nome di Mohamed Hamed Salem avanzò una richiesta di oscuramento di Youtube al tribunale del Cairo. Nel 2013 i giudici ordinarono il blocco della piattaforma, ma venne presentato ricorso contro la sentenza. Nella giornata di ieri invece è stato depositato il verdetto definitivo dell’Alta Corte Amministrativa, che ha sancito il blocco temporaneo del noto sito web “per evitare la diffusione di tutti i film anti-Islam”. Tale sentenza dovrebbe avere effetto immediato, ed il blocco dovrebbe durare circa trenta giorni; tuttavia, date le difficoltà burocratiche, non è ancora chiaro nè ufficiale quando effettivamente Youtube verrà oscurato.

Insomma, una sentenza che farà certamente discutere. Voi che ne pensate? Fatecelo sapere!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscord e Twitch.

Facebook Comments

Carlo D'alise

Videogiocatore dagli indimenticabili tempi dello SNES. Studente di Giurisprudenza nel tempo libero, appassionato in particolare di Action, Soulslike ed RPG, ma in generale del videogioco in (quasi) tutte le sue declinazioni. Sono ad un panino dall'obesità.