fbpx
News Smartphone Tech Videogames

Fortnite Mobile in arrivo! Ma occhio ai falsi…

Da quest’estate, Fortnite sarà disponibile su tutti i dispositivi mobili. Attualmente il gioco è disponibile solo per iOS, ma è già possibile trovare su Internet gli apk per Android. Ma siamo proprio sicuri che siano affidabili?

La risposta è, purtroppo, no. È stato infatti scoperto che molte di queste versioni non ufficiali di Fortnite contengono all’interno spyware e cryptominer.

Lo spyware

L’installazione di Fortnite su Android è molto semplice. Basta dare il permesso all’installazione dell’apk da sorgente sconosciuta e il gioco è fatto. L’icona dell’app sembra uguale all’originale, ma presenta delle differenze importanti dal punto di vista della sicurezza. Dal momento dell’installazione, infatti, l’app sarà in grado di leggere i vostri SMS e registrare ciò che viene digitato. In particolare, i permessi richiesti dall’applicazione sono i seguenti:

– Accesso al registro chiamate
– Lettura degli SMS
– Accesso alla fotocamera
– Pulizia dei dati
– Accesso agli account del dispositivo
– Accesso alla tastiera
– Registrazione audio

– Accesso al file manager

È chiaro che un gioco, per funzionare, non necessita di tutte queste autorizzazioni. Fate quindi molta attenzione durante l’installazione.

Il cryptominer

Le sorprese non sono finite qui. Sembra, infatti, che alcuni di questi apk siano in grado di usare il vostro dispositivo come cryptominer, ovvero di sfruttarne la potenza di calcolo per minare criptovalute. Una volta installato il gioco, il vostro dispositivo inizierà a utilizzare la sua CPU in maniera sempre più elevata, causando un notevole rallentamento e un rapido scaricamento della batteria.
Particolare attenzione va prestata ai giochi scaricati da androidapk.world, che risultano essere maggiormente a rischio.

Altri rischi

In aggiunta, possiamo trovare apk che, una volta installati, ottengono i permessi per installare nuove app e “bombardare” il dispositivo di pubblicità invasiva. Si tratta di un’ulteriore forma di guadagno per l’autore dell’applicazione compromessa.

Come proteggersi

Se proprio non potete aspettare l’uscita ufficiale di Fortnite su Play Store, prestate attenzione a ciò che scaricate. I nostri consigli sono quelli di:

– Controllare bene i permessi richiesti dall’app
– Effettuare il download solo da piattaforme che considerate sicure
– Scaricare sempre la versione più recente dell’apk
– Effettuare frequenti backup dei vostri dati più importanti
– Installare sul dispositivo un anti-virus.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Michele Carillo

Ho studiato programmazione per 5 anni, ma la passione per il mondo informatico è nata dopo il primo "tour" sul deep web. In quel momento ho capito l'importanza della sicurezza e ho iniziato a studiare cybersecurity dalla base. Attualmente lavoro come amministratore di rete e impiegato contabile in una piccola azienda di Milano.