Dr Commodore
LIVE

Dopo Android anche iOS: il “bottone nero” colpisce ancora

Vediamo come funziona il nuovo bug di Whatsapp

[AGGIORNAMENTO DEL 10/05]

Il bug, che sembrava essere un'”esclusiva” di Android, colpisce anche l’App Messaggi di iOS.

Il meccanismo è sempre lo stesso: quasi 2000 caratteri nascosti – invisibili all’utente – saturano il processore, bloccando il funzionamento dell’applicazione. In questo caso però ci sono due importanti differenze:

  • sarà sufficiente aprire il messaggio incriminato per incorrere nel blocco, senza bisogno di toccare il “bottone nero”
  • l’App Messaggi rimarrà inutilizzabile anche dopo un arresto forzato dell’applicazione o un riavvio dello smartphone

Le conseguenze sono dunque più gravi rispetto a quelle che avvengono su Android. Ma non disperate! Fortunatamente ci sono alcune semplici soluzioni per evitare problemi.

Sfruttando il 3D Touch infatti, dall’icona dell’applicazione, basterà sezionare “nuovo messaggio” e poi premere “annulla”. A questo punto sarà possibile cancellare il messaggio in questione dall’elenco delle conversazioni.

In aggiunta a ciò, è possibile rimediare anche eliminando il messaggio da un altro dispositivo iOS collegato allo stesso account iCloud.

Apple non ha ancora fatto nulla in merito, anche se – come successo per il carattere indiano – è plausibile aspettarsi un aggiornamento risolutore in tempi brevi.

[POST ORIGINALE 04/05]

Dopo la vicenda del carattere indiano, capace di mandare in tilt i sistemi iPhone, un nuovo bug è arrivato a portare scompiglio tra gli utenti Whatsapp. Stiamo parlando di quello che si sta affermando come “il bottone nero”. Tuttavia, sta volta ad essere colpiti sono i possessori di dispositivi Android. In molti hanno segnalato un crash di Whatsapp dopo aver ricevuto il seguente, bizzarro messaggio. Sembra apparentemente innocuo, ma al tatto succede il misfatto.

Come funziona?

Praticamente, il bottone nero contiene un carattere nascosto, che non viene visualizzato ma è lungo in realtà 1968 caratteri, tra i quali sono presenti molti “U+200F” e “U+200E”. La compresenza di questi caratteri, in un numero talmente elevato, non è supporata dagli smartphone, che vanno in “freeze” qualora si tocchi il bottone nero. Questo avviene perché il suddetto è un “carattere di controllo”, il quale serve a impostare la direzione delle lettere (da destra a sinistra o sinistra o destra). Essendo però troppo pesante, manda in crash Whatsapp e altre app di messaggistica, senza però intaccare il sistema operativo come il famigerato carattere indiano.

Alcuni utenti dal forum di Stack Overflow hanno attribuito il problema alla tastiera, che al momento del tocco tenta di interpretare la stringa di caratteri. Copiando la stringa, incollandola nella tastiera e tentando di scorrere con il cursore, la app va in crash. Tuttavia, non è ancora chiaro perché il problema non affligga tutte le app che si avvalgono della tastiera Google, come, ad esempio, Gmail.

Ricordatevi di seguirci su Youtube, Telegram e di raggiungerci sul nostro server Discord! Restate su DrCommodore per altri contenuti e seguiteci sui nostri account Facebook ed Instagram!

Articoli correlati

Dr Commodore

Dr Commodore

Sono Dr Commodore, servono altre presentazioni?

Condividi