fbpx
News Tech

World Password Day: guida alle password da (non) usare

É il primo giovedì di maggio, e come accade dall’ormai lontano 2009, oggi è il World Password Day.

Grazie all’appoggio di aziende come Intel, Amazon e Lenovo (per citare alcuni dei maggiori contributori), gli organizzatori puntano a sensibilizzare l’utenza su una questione che diventa ogni giorno più importante: le password.

Le più (ab)usate dagli utenti

Come in ogni edizione Splashdata, azienda leader nel settore della sicurezza, ha rilasciato un elenco delle peggiori password più utilizzate dagli utenti:

  1. 123456
  2. Password
  3. 12345678
  4. qwerty
  5. 12345
  6. 123456789
  7. letmein
  8. 1234567
  9. football
  10. ilove
  11. admin
  12. welcome
  13. monkey
  14. login
  15. abc123
  16. starwars
  17. 123123
  18. dragon
  19. passw0rd
  20. master
  21. hello
  22. freedom
  23. whatever
  24. qazwsx
  25. trustno1

Poche password e confuse

Stando a un report rilasciato oggi da McAfee, gli utenti mediamente possiedono 23 account per cui è richiesta una password. A questi account corrispondono però soltanto 13 password diverse. Com’è ovvio intuire, questo rappresenta una seria minaccia alla sicurezza di tali profili. Addirittura il 31% degli utenti utilizzano soltanto 2-3 password diverse per tutti gli account.

E se il suggerimento di McAfee di tenere traccia delle password usate su un foglio digitale o di carta può sembrare banale, i dati ci dimostrano il contrario. Dalle ricerche è emerso che, nonostante i 52% degli utenti usi questo metodo, le richieste di recupero password sono decisamente frequenti. Pare infatti che il 32% scordi almeno una password a settimana, mentre il 14% riesce nell’impresa di farlo più volte durante i 7 giorni. Inoltre, poichè al peggio non c’è mai fine, pare che il 16% dell’utenza, dopo aver perso la password, tenti di indovinarla compulsivamente fino al blocco dell’account.

I consigli per una password sicura restano sempre i medesimi: creare parole chiave alfanumeriche (con numeri e lettere maiuscole e minuscole), utilizzare simboli ed evitare di inserire informazioni personali (come la data di nascita).

Per rimanere informati restate su DrCommodore e seguiteci sui nostri account Facebook ed Instagram, su Youtube, Telegram e sul nostro server Discord!
Facebook Comments

Marco Sacchet

Studente di ingegneria informatica, nerd da quando ne ho memoria, appassionato di android, spero di poter condividere con voi un po' della mia passione per tutto il mondo legato alla tecnologia e agli smartphone!