fbpx
Approfondimento Ps4 Videogames

Detroit Become Human: la guida per raggiungere tutti i finali della demo

Detroit: Become Human

Pronti a diventare umani?

Detroit: Become Human, il nuovo, attesissimo titolo di Quantic Dream è più vicino che mai. In uscita il prossimo 25 maggio, si prospetta come un’evoluzione della già sperimentata formula diegetica a scelta multipla dello studio. Questo nuovo titolo, infatti, si presenta come la forma più matura ed emotiva dello stile di gioco già visto in Heavy Rain e Beyond: Due Anime. Con la demo messa a disposizione per tutti i giocatori Ps4, abbiamo potuto giocare una prima breve parte di gioco con ben 6 finali diversi.

All’interno di questa demo, intitolata The Hostage, vestiamo i panni di Connor, un androide, il quale deve liberare la piccola Emma, ostaggio di un altro androide, Daniel. Aggirandoci per la casa e con l’aiuto degli indizi a nostra disposizione, dobbiamo convincere Daniel a lasciare la piccola Emma. Ogni azione, come preannunciato, ha davvero influenza sui risvolti di ogni situazione. In questo articolo speciale scopriremo come riuscire a completare la demo, in tutti e 6 i suoi diversi finali. Bando alle ciance e siate pronti a fare la scelta giusta!

Finale 1: Connor non raggiunge Daniel in tempo

Il primo finale è uno di quelli dai risvolti negativi. Con le azioni che stiamo per elencarvi, lascerete che la piccola Emma muoia ancora ostaggio dell’androide Daniel, fallendo così la missione per la quale eravate stati incaricati. Ecco i passaggi per arrivarci:

  1. Uscite fuori
  2. Nome?
  3. Continuate a camminare avanti
  4. Empatizzare
  5. Incolpate
  6. Difettoso
  7. Realistico
  8. Rifiutate di far andare via l’elicottero
  9. Ultima chance

Finale 2: Connor si sacrifica per Emma e cade giù

In questo finale vediamo lo spirito di dedizione verso la missione di Connor. L’androide, infatti, pur di compiere il proprio dovere e salvare la piccola Emma, è disposto a buttarsi giù dal grattacielo con Daniel. Vediamo quindi come giungere al sacrificio:

  1. Uscite fuori
  2. Nome?
  3. Continuate ad andare avanti
  4. Empatizzare
  5. Incolpare
  6. Difettoso
  7. Realistico
  8. Rifiutate di far andare via l’elicottero
  9. Bluff
  10. Avvicinatevi
  11. Premete X ripetutamente quando richiesto

Finale 3: I cecchini sparano a Daniel

Per il terzo finale invece, abbiamo uno dei tre risvolti “positivi” della storia. Una volta ottenuta la fiducia di Daniel con l’inganno, i cecchini spareranno all’automa, lasciando la bambina libera ed un Connor fiero di sé. I passaggi sono i seguenti:

  1. Investigate nella camera dei bambini e scoprite il nome dell’androide
  2. Indagate sul corpo del padre scoprendo la causa dell’incidente
  3. Indagate sul corpo del poliziotto e prendete la sua pistola
  4. Uscite fuori
  5. Nome
  6. Continuate ad andare avanti
  7. Calma
  8. Verità (fate cadere l’arma)
  9. Tu ed Emma
  10. Possibile causa
  11. Comprensivo
  12. Accettate di mandare via l’elicottero
  13. Fiducia
  14. Compromesso
  15. Rassicurare

Finale 4: Connor muore proteggendo Emma

Una triste conclusione alla missione di Connor. La dedizione prevale su tutto e, con un avventato attacco, Connor si sacrifica proteggendo dai proiettili di Daniel la piccola Emma. Per arrivarci vi basterà seguire i seguenti passaggi:

  1. Investigate nella camera dei bambini e scoprite il nome dell’androide
  2. Indagate sul corpo del padre scoprendo la causa dell’incidente
  3. Indagate sul corpo del poliziotto e prendete la sua pistola
  4. Uscite fuori
  5. Nome
  6. Continuate ad andare avanti
  7. Calma
  8. Mentite (nascondete la pistola)
  9. Tu ed Emma
  10. Possibile causa
  11. Comprensivo
  12. Accettate di mandare via l’elicottero
  13. Fiducia
  14. Sacrificatevi

Finale 5: L’androide spara a Connor

Un altro finale dal risvolto negativo. A causa sua Connor finisce ammazzato da un colpo in fronte, sparato proprio da Daniel dopo essere stato tradito dallo stesso agente. La piccola Emma non verrà quindi salvata, facendo così che si avveri il peggiore dei casi: Sia Connor che Daniel all’Aldilà. I comandi da eseguire sono:

  1. Investigate nella camera dei bambini e scoprite il nome dell’androide
  2. Indagate sul corpo del padre scoprendo la causa dell’incidente
  3. Indagate sul corpo del poliziotto e prendete la sua pistola
  4. Uscite fuori
  5. Nome
  6. Continuate ad andare avanti
  7. Calma
  8. Mentite (nascondete la pistola)
  9. Tu ed Emma
  10. Possibile causa
  11. Comprensivo
  12. Accettate di mandare via l’elicottero
  13. Fiducia
  14. Intimidite
  15. Convincete

Finale 6: Connor uccide l’androide

Questo è l’ultimo dei finali disponibili nella demo. Qui, invece, uscirà fuori il carattere da androide di Connor. La sua freddezza gli permetterà di uccidere Daniel salvando anche la vita alla bambina. Se volete comportarvi come una gelida macchina, vi basterà fare le seguenti mosse:

  1. Investigate nella camera dei bambini e scoprite il nome dell’androide
  2. Indagate sul corpo del padre scoprendo la causa dell’incidente
  3. Indagate sul corpo del poliziotto e prendete la sua pistola
  4. Uscite fuori
  5. Nome
  6. Continuate ad andare avanti
  7. Calma
  8. Mentite (nascondete la pistola)
  9. Tu ed Emma
  10. Possibile causa
  11. Comprensivo
  12. Accettate di mandare via l’elicottero
  13. Fiducia
  14. Usa la pistola
  15. Sparate

Al termine di questa breve guida, ci teniamo a sottolineare che questi non sono gli unici modi per raggiungere i determinati finali. Sta a voi quindi, qualora abbiate voglia e pazienza di farlo, scoprire altri modi per dare una conclusione alla demo di Detroit Become Human.

E voi, state giocando alla demo del nuovo gioco di Quantic Dream? Fatecelo sapere e continuate a seguirci su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.
Facebook Comments

Antonio Maddaluno

Cresciuto a pane e videogames, con la passione per la musica ed il cinema.
Fin dalla mia prima console, la Playstation 1, ho capito che sarebbe stato amore eterno. Sono convinto che i videogiochi siano arte e lotterò sempre per difendere questa definizione.
Mi hanno detto che nella vita sarei potuto diventare quello che volevo , ecco perchè adesso scrivo per DrCommodore.it