fbpx
Film/Serie Tv

Arrestata la “banda Breaking Bad”, 20enni diventati milionari

Breaking Bad

85 anni di carcere per i rampolli della droga

Una storia che sembra uscita direttamente dalle fantasie di Vince Gilligan – papà di Breaking Bad. L’unica differenza tra quanto segue e la finzione cinematografica è che i quattro giovani protagonisti di questa vicenda non hanno smesso quando hanno voluto, ma quando sono stati arrestati dalla polizia inglese. Ai quattro sono stati contestati a vario titolo diversi reati, per i quali sono stati complessivamente condannati a 85 anni complessivi di carcere.

Tutto è cominciato all’Università di Manchester

Proprio nel campus, i quattro studenti modello di ingegneria si sono conosciuti al primo anno di studi. Servendosi dell’anonimato sul dark web, hanno iniziato un’attività di vendita di droga. Prima di essere scoperti ed arrestati dagli agenti di polizia federale, i quattro sono riusciti ad incassare una somma superiore al milione di dollari – senza tenere conto della vendita al di fuori della piattaforma.

Breaking Bad è di ispirazione

Insomma, Breaking Bad è di ispirazione in tal senso, ma non c’è dato sapere quali fossero i moventi – oltre il profitto – dietro l’avvio di questa attività fuori legge. Come ogni banda, c’è un capo e dei collaboratori. Il leader del gruppo era Basil Assaf, ventiseienne, il quale importava ed esportava una vasta gamma di stupefacenti, da ecstasy a ketamina, passando per LSD e 2Cb. Come i suoi colleghi. Assieme a lui, Elliott Hyams, Jaikishen Patel e James Roden, di età compresa tra i 25 ed i 26 anni.

Uno stile di vita altisonante

L’appartamento di Assaf è stato perquisito, ed al suo interno è stata trovata una “fabbrica di spaccio di droga”. Come riporta il Guardian, il suddetto si autodefiniva “invincibile”, ed era diventato appassionato di Champagne Veuve Clicquot Rosé ed autosufficiente nel pagamento dell’istruzione. Con il profitto, si era comparto un appartamento nel centro di Manchester. Proprio lo stile di vita, divenuto altisonante, dei quattro studenti, ha attirato l’attenzione dei federali. Tra vacanze alle Bahamas ed in Giamaica, impossibile passare inosservati. I server dell’attività illecita sono stati messi sotto osservazione dall’Ottobre 2013.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere e ricordatevi di seguirci su Youtube, Telegram e di raggiungerci sul nostro server Discord! Restate su DrCommodore per altri contenuti e seguiteci sui nostri account Facebook ed Instagram!

 

Facebook Comments

Gabriele Pati

Cresciuto con libri di cibernetica, insalate di matematica e una massiccia dose di cinema e tv, nel tempo libero studia ingegneria, pratica sport e cerca nuovi modi per conquistare il mondo.

Vanta il poco invidiabile record di essere stato uno dei primi con un account Netflix attivo alla mezzanotte del 22 ottobre 2015.